LA FESTA DELL’UVA

La Festa dell’Uva all’Impruneta nasce nel 1926 per pubblicizzare i prodotti delle aziende agricole del paese, nasce con modesti mezzi, cioè carri agricoli trainati da buoi di tutte le fattorie dei dintorni.

Nel 1932 nascono in paese i Rioni: Pallo’, S.Marie, Fornaci e S.Antonio, subito inizia una spiccata rivalità contradaiola che ancor oggi si nota subito nel costruire carri più belli e più grandi degli altri rioni rivali.

Durante la seconda guerra mondiale la festa fu sospesa e riprese con maggior vigore nel 1950, da allora siamo sempre in un crescendo di novità e di costruzioni su carri sempre più grandi, coreografie sempre più curate e sempre maggior numero di figuranti.

Nel 1994 i rioni si costituiscono in un’unica associazione che permette loro di organizzare in maniera migliore questa festa che all’Impruneta è molto sentita.

Fatta interamente da volontari che ogni sera tornati dal quotidiano impiego, si mettono a costruire i carri che poi sfileranno l’ultima domenica di settembre, facendo anche ore “piccole” il tutto per vincere una coppa in cotto, ma soprattutto la possibilità di “prendersi gioco” dei rioni perdenti nel lunedì successivo alla sfilata e in tutto l’anno a venire fino alla sccessiva festa dell’uva.

Le misure dei carri possono arrivare anche sopra 10 metri di altezza, tutti i carri, naturalmente seguono il tema dell’uva che sviluppano poi in maniera più classica o moderna secondo le scelte che vengono fatte durante l’anno nelle riunioni dei rioni.

Nelle sere di settembre quando ci ritroviamo nei cantieri per costruire questi enormi carri, cucire centinaia di vestiti ecc, non può mancare un buon bicchiere di vino chianti, ma soprattutto si crea un aggregazione difficile da spiegare, ma ognuno lavora fino a tardi per far sì che il proprio rione primeggi sugli altri.

Nel 2003 il comitato Rionale si è sciolto ed è nato l’ENTE FESTA DELL’UVA, di cui oltre ai rioni fa parte anche l’Amministrazione Comunale.

Insomma la Festa dell’uva è fatta dagli imprunetini, ma anche da molte persone che vengono anche da fuori per collaborare alla costruzione, si discute, a volte si litiga, ma alla fine tutti insieme prepariamo quella creatura che per ogni rionale è il carro che poi sfilerà in piazza Buondelmonti.

Negli ultimi anni abbiamo iniziato una serie di manifestazioni collaterali che sono tornei di calcio, gare dei mitici “carretti” su cuscinetti, mostre di pittura e curato una serie di etichette d’autore che quest’anno arrivano alla 18 edizione e che sarà in vendita nei loggiati, abbiamo creato anche un concorso per le vetrine dei n negozi denominato “la Vetrina dell’uva”.

Insomma una serie di manifestazioni che concludono sempre l’ultima domenica di settembre con la sfilata dei carri .

(spettacolo da non perdere!!!!)

Comments

Pingback from September events in Florence and Tuscany 2012 | Girl in Florence/Firenze 2.0
Time 2 settembre 2012 at 13:06

[...] Festa della Uva/ Grape harvest, Impruneta (Chianti), September 30th. This is not your average grape harvest, but a [...]